Ematologia Newsletter di Aggiornamento

ALERT Ematologia !

Basse dosi di Acido Acetilsalicilico riducono il tasso di eventi vascolari maggiori nei pazienti con primo evento di tromboembolismo venoso

Dallo studio ASPIRE è emerso che bassi dosaggi di Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) sono in grado di ridurre in modo significativo il tasso di eventi vascolari maggiori nei pazienti con un primo evento di tromboembolismo venoso.I pazienti con un primo episodio di tromboembolismo venoso hanno un alto rischio di recidiva dopo la terapia anticoagulante. Anche se gl […]

FDA: Pradaxa non-associato a un eccesso di sanguinamento maggiore

Una valutazione di nuove informazioni da parte della FDA ( Food and Drug Administration ) ha indicato che i tassi di sanguinamento associati a Dabigatran etexilato ( Pradaxa ) non sembrano essere superiori a quelli correlati al trattamento con Warfarin ( Coumadin ).Dopo l’approvazione del Dabigatran etexilato, la FDA aveva ricevuto un gran numero di segnalazioni post-marketing […]

FDA ha approvato Xarelto per il trattamento della trombosi venosa profonda e della embolia polmonare

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha ampliato le indicazioni di Xarelto ( Rivaroxaban ) per includere il trattamento della trombosi venosa profonda e della embolia polmonare.Il farmaco è stato anche approvato per ridurre il rischio di recidiva di queste due condizioni dopo la terapia iniziale.Xarelto è il primo farmaco anticoagulante orale approvato p […]

La prognosi può essere favorevole per il linfoma di Hodgkin correlato ad HIV

Gli esiti di sopravvivenza tra i pazienti con linfoma di Hodgkin e con infezione da virus HIV potrebbero presto essere simili a quelli dei pazienti con linfoma di Hodgkin senza HIV, secondo i risultati di uno studio.I pazienti con linfoma di Hodgkin e con infezione da HIV hanno tratto beneficio dell’introduzione della terapia antiretrovirale, ma il trattamento standard per i p […]


Altre News

Secondo tumore maligno primario nei pazienti con mieloma multiplo recidivato o refrattario trattato con Lenalidomide

In un’analisi retrospettiva aggregata di 11 studi clinici di terapia a base di Lenalidomide ( Revlimid ) per mieloma multiplo recidivato o refrattario ( n=3846 ), il tasso di incidenza globale ( IR, eventi per 100 anni-paziente ) di secondi tumori primari è stato pari a 3.62.Il tasso di incidenza di secondi tumori primari invasivi ( ematologici e solidi ) era pari a 2.0 […]

Trastuzumab per il trattamento della leucemia linfoblastica acuta a linfociti B HER2+ refrattaria o recidivante negli adulti

Lo studio di fase 2 GRAAL ha valutato l’efficacia e la sicurezza di Trastuzumab ( Herceptin ), un anticorpo monoclonale umanizzato diretto contro il recettore 2 del fattore di crescita epidermico umano ( HER2 ), per i pazienti adulti con leucemia linfoblastica acuta a linfociti B recidivante o refrattaria HER2-positiva.Un totale di 15 pazienti, con un’età media di 62 an […]

Fludarabina e Rituximab per la leucemia a cellule capellute recidivata o refrattaria

Gli analoghi delle purine, Pentostatina ( Nipent ) e Cladribina ( Leustatin ), inducono elevati tassi di remissione quando sono utilizzati come monoterapia di prima linea per la leucemia a cellule capellute ( HCL ); tuttavia, i pazienti continuano ad avere ricadute.Un successivo trattamento con lo stesso analogo delle purine o con uno alternativo produce tassi di risposta pi&u […]

Effetti tardivi non-maligni e stato funzionale compromesso nei sopravvissuti di trapianto di cellule emopoietiche

È stato compiuto uno studio per descrivere l’incidenza di complicanze tardive non-maligne e la loro associazione con la salute e lo stato funzionale in una coorte di sopravvissuti a trapianto di cellule emopoietiche.È stata determinata l’incidenza di 14 effetti tardivi non-maligni in pazienti adulti sottoposti a trapianto nel periodo 2004-2009 presso il Fred Hutc […]

Trattamento del linfoma a cellule T associato a enteropatia

Il linfoma a cellule T associato a enteropatia ( EATL ) è una complicanza della celiachia.Questo tumore deriva dalla trasformazione neoplastica dei linfociti T intraepiteliali aberranti emergenti nei pazienti celiaci che non rispondono a una dieta priva di glutine.Scarsa adesione ad una dieta priva di glutine, omozigosi per HLA-DQ2 e diagnosi tardiva di celi […]

Insufficienza ovarica prematura e fertilità a lungo termine nei sopravvissuti a Linfoma di Hodgkin

In una ampia coorte di sopravvissuti al linfoma di Hodgkin con lungo follow-up è stato stimato l’impatto dei regimi di trattamento sull’insorgenza dell’insufficienza ovarica prematura e sulla maternità, compresa la sicurezza della chemioterapia non-alchilante, e la relazione dose-risposta per la chemioterapia alchilante e l’età al trattamento.Il Questionar […]

Sopravvivenza migliorata nella leucemia mieloide cronica dopo l’introduzione della terapia con Imatinib

Sono stati riesaminati 1.569 pazienti con leucemia mieloide cronica diagnosticati a partire dal 1965: 1.148 in fase cronica ( CP ), 175 in fase accelerata ( AP ) e 246 in fase blastica ( BP ).La sopravvivenza mediana è stata di 8.9 anni in fase cronica, 4.8 anni in fase accelerata e 6 mesi in fase blastica. Nella fase cronica, la sopravvivenza a 8 anni &egra […]

Precedente Oftalmologia Newsletter di Aggiornamento Successivo Artrite Reumatoide Newsletter di Aggiornamento