Gastroenterologia Newsletter

ALERT Gastroenterologia !

Top News / Riduzione del rischio neurologico per la Metoclopramide, un procinetico e antiemetico

 

Modifiche nell’uso dei medicinali a base di Metoclopramide per ridurre il rischio di effetti indesiderati neurologici

Il Comitato per i medicinali per uso umano ( CHMP ) dell’European Medicines Agency ( EMA ) ha confermato le precedenti raccomandazioni riguardo alle modifiche nell’uso dei medicinali a base di Metoclo …
Novità in terapia

FDA: procedura di priorità per Ramucirumab nel trattamento del cancro gastrico

L’Agenzia statunitense FDA ( Food and Drug Administration ) ha concesso lo status di revisione prioritaria a Ramucirumab come trattamento in monoterapia per il carcinoma gastrico avanzato in pazienti con progressione della malattia dopo iniziale chemioterapia.Ramucirumab è un anticorpo umano che inibisce direttamente l’angiogenesi, bloccando in modo specific […]

L’Advisory Panel dell’FDA ha raccomandato l’approvazione di Sofosbuvir per il trattamento della epatite C

L’Antiviral Drugs Advisory Committee dell’Agenzia statunitense FDA ( Food and Drug Administration ) ha raccomandato l’approvazione di Sofosbuvir, un inibitore appartenente alla classe degli analoghi nucleotidici dell’enzima polimerasi NS5B del virus della epatite C ( HCV ), per il trattamento della infezione cronica da HCV genotipo 1, 2, 3 e 4.Il gruppo di Esperti […]
Altre News

I pazienti con celiachia a più alto rischio di fibromialgia rispetto alla popolazione generale

L’associazione della fibromialgia con le malattie autoimmuni è stata ampiamente riportata in letteratura.La celiachia è una malattia immuno-mediata dell’intestino tenue, innescata da ingestione di glu …

Riduzione del rischio di tumore del colon e del retto con l’uso dei bifosfonati

L’associazione tra assunzione di bifosfonati orali e rischio di carcinoma colorettale è stata valutata in molti recenti studi con risultati contrastanti.E’ stata effettuata una meta-analisi di degli s …

Dispositivo per il trattamento della malattia da reflusso gastroesofageo

I pazienti con reflusso gastroesofageo con risposta parziale agli inibitori della pompa protonica spesso cercano terapie alternative.Uno studio ha valutato la sicurezza e la efficacia di un nuovo disp …


Farmacovigilanza

Olmesartan Medoxomil può causare enteropatia simile alla sprue

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha avvertito che Olmesartan Medoxomil, un farmaco che trova impiego nel trattamento dell’alta pressione sanguigna ( commercializzato negli Stati Uniti come Beni …

Gestione delle reazioni avverse cutanee gravi associate a Incivo, un antivirale per il trattamento della epatite C

Gli operatori sanitari sono stati informati rigardo a gravi reazioni avverse associate al farmaco antivirale Incivo ( Telaprevir ). Incivo, in associazione a Peginterferone alfa e Ribavirina, è indica …

Danno epatico farmaco-indotto correlato a diversi antagonisti del TNF-alfa

Il danno epatico farmaco-indotto, più frequentemente danno epatocellulare acuto con caratteristiche autoimmuni, può essere un effetto di classe degli antagonisti del fattore di necrosi tumorale alfa ( …


 

MediExplorer: motore di ricerca EASY & FAST

La combinazione di fattori allergici può peggiorare la sindrome del intestino irritabile con diarrea: ruolo dei difetti della barriera e mastociti

Recenti evidenze indicano la possibilità che una maggiore permeabilità del colon e i mediatori dei mastociti della mucosa abbiano un ruolo nei sintomi legati alla sindrome dell’intestino irritabile.Non è chiaro se fattori allergici siano … Leggi

Farmaci per la riduzione dell’acidità di stomaco: gli inibitori della pompa protonica associati a dipendenza e a gravi reazioni avverse

Alcuni farmaci per la riduzione dell’acidità di stomaco possono provocare a lungo termine la dipendenza, e secondo Public Citizen, un’organizzazione no-profit degli Stati Uniti, la scheda tecnica di questi farmaci dovrebbe riportare una forte … Leggi

Il sistema immunitario nella sindrome dell’intestino irritabile

La potenziale rilevanza dell’attivazione immunitaria sistemica e gastrointestinale nella patofisiologia e nella generazione dei sintomi nella sindrome dell’intestino irritabile è supportata da una serie di osservazioni.La gastroenterite … Leggi

L’esofago di Barrett comporta un più basso rischio di malignità rispetto a quanto stimato in precedenza

I pazienti con esofago di Barrett possono avere un minor rischio di cancro esofageo di quanto precedentemente riferito.L’esofago di Barrett è una condizione premaligna, e ai pazienti che ne soffrono viene spesso consigliato di fare endoscopie … Leggi

Utilità dei probiotici nel trattamento della sindrome da intestino irritabile

La sindrome dell’intestino irritabile è una malattia comune e le terapie disponibili hanno un’efficacia limitata.L’infiammazione della mucosa e le alterazioni della microflora dell’intestino potrebbero contribuire allo … Leggi

Precedente Cardiologia Newsletter Successivo Reumatologia Newsletter