Neurologia Newsletter

ALERT Neurologia !
Top News / Nuovo farmaco per la malattia di Parkinson

Safinamide, un nuovo farmaco per la malattia di Parkinson

Il Comitato scientifico dell’EMA ( European Medicines Agency ) ha dato parere favorevole all’autorizzazione al commercio di Safinamide ( Xadago ) per il trattamento dei pazienti affetti da malattia di …

Food and Drug Administration

Duopa, sospensione in gel per via enterica di Levodopa e Carbidopa per la malattia di Parkinson

La Food and Drug Administration ( FDA ) ha approvato la sospensione in gel per via enterica Levodopa / Carbidopa ( Duopa ) per il trattamento delle fluttuazioni motorie nei pazienti con malattia di Pa …

Focus On: Malattia di Parkinson

Assunzione di grassi nella dieta e rischio di malattia di Parkinson

Studi epidemiologici precedenti hanno prodotto risultati inconsistenti per quanto riguarda l’associazione tra assunzione di grassi nella dieta e rischio di malattia di Parkinson. Sono state esaminat …

Formulazioni di terapia ormonale e rischio di malattia di Parkinson

La terapia ormonale rappresenta una classe di farmaci ampiamente prescritti alle donne nel mondo occidentale. Studi su modelli animali e in vitro hanno mostrato che gli estrogeni possono proteggere …

Aumento di peso in seguito a stimolazione cerebrale profonda del nucleo subtalamico

Diverse ipotesi sono state avanzate per spiegare l’aumento di peso dopo la stimolazione cerebrale profonda ( DBS ), ma nessuna fornisce una spiegazione pienamente soddisfacente di questo effetto avver …

Focus On: Sclerosi multipla

Forte associazione positiva tra sclerosi multipla e disturbo bipolare e depressione

I disturbi psichiatrici sono noti per essere prevalenti nella sclerosi multipla. L’obiettivo di uno studio è stato quello di esaminare le comorbidità tra la sclerosi multipla e il disturbo bipolare, l …

Sclerosi multipla: associazione tra livelli di IgG 1 anti-EBNA e attività di malattia

Precedenti report avevano indicato una associazione tra livelli di anticorpi contro il virus di Epstein-Barr ( EBV ) e l’attività di malattia nella sclerosi multipla ( SM ), ma i risultati non erano u …

Farmacovigilanza

Farmaci contenenti Valproato associati a rischio di esiti avversi in gravidanza

L’EMA ( European Medicines Agency ) e l’AIFA in accordo con i titolari della autorizzazione all’immissione in commercio hanno fornito nuove importanti informazioni con l’obiettivo di rafforzare le av …

Evidence-based Medicine

EBM, una branca della Medicina che si propone di facilitare le decisioni diagnostiche e terapeutiche, con risvolti anche nella gestione delle risorse

Acute ischemic stroke: intraarterial treatment administered within 6 hours after stroke onset was effective and safe

In patients with acute ischemic stroke caused by a proximal intracranial arterial occlusion, intraarterial treatment is highly effective for emergency revascularization. However, proof of a beneficial …

Patients with recent lacunar stroke: cognitive function is not affected by short-term dual antiplatelet treatment or blood pressure reduction

The primary outcome results for the SPS3 trial suggested that a lower systolic target blood pressure ( less than 130 mm Hg ) might be beneficial for reducing the risk of recurrent stroke compared with …

Per iscriversi alla Newsletter Evidence Medicine in inglese

Coloro che sono GIA’ ISCRITTI ad altre Newsletter Xagena possono accedere al Pannello di Controllo al sitoXagenaWeb.it
inserendo l’indirizzo e-mail con il quale ricevono le Newsletter e la Password personale [ RIPORTATA IN FONDO A OGNI NEWSLETTER ]  E’ importante confermare la modifica cliccando sul tasto SALVA MODIFICA

FarmaExplorer.it: il database di news per i Medici

Statine nella prevenzione della demenza e della malattia di Alzheimer

Studi hanno dimostrato che le statine potrebbero prevenire la demenza e la malattia di Alzheimer, ma l’evidenza non è conclusiva.E’stata condotta una meta-analisi per valutare qualsiasi beneficio delle statine nel prevenire la demenza. Un …Leggi

Fibrillazione atriale non-valvolare: l’FDA ha riconfermato la sicurezza di Pradaxa – L’inibitore diretto della trombina associato a un più basso rischio di ictus e di mortalità rispetto al Warfarin

La FDA ( Food and Drug Administration) ha completato un nuovo studio nei pazienti Medicare confrontando due anticoagulanti, Pradaxa ( Dabigatran etexilato ) e Warfarin ( Coumadin ), riguardo al rischio di ictus ischemico, emorragie cerebrali, gravi …Leggi

Edoxaban presenta un vantaggio di sicurezza rispetto al Warfarin nella prevenzione dell’ictus nei pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare

Il nuovo inibitore orale del fattore Xa, Edoxaban ( Lixiana, Savaysa ), è risultato efficace quanto il Warfarin ( Coumadin ) nel prevenire l’ictus nei pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare con un vantaggio significativo di …Leggi

 

Precedente Cardiologia Newsletter Successivo Epatite Newsletter