Crea sito

Salute Newsletter by Xagena

ALERT Salute & Benessere !
Top News / I pazienti con cardiopatia ischemica, malattia cerebrovascolare, insufficienza cardiaca congestizia e/o i soggetti con fattori di rischio per le malattie cardiovascolari dovrebbero evitare di assumere Ibuprofene ad alti dosaggi

Farmaci anti-infiammatori non-steroidei: Ibuprofene per os ad alto dosaggio associato a rischio di infarto miocardico e di ictus

L’Ibuprofene è un farmaco antinfiammatorio non-steroideo ( FANS ) utilizzato per trattare il dolore, abbassare la febbre, e alleviare l’infiammazione. Una revisione sulla sicurezza dell’Ibuprofene …

Per maggiori informazioni su argomenti di Reumatologia consultare: Reumatologia.net
Osteoporosi, avvertenze

Importanti informazioni di sicurezza riguardanti Prolia, un farmaco per l’osteoporosi e la perdita osseaDenosumab ( Prolia ) trova indicazione nel trattamento dell’osteoporosi e della perdita ossea. L’osteoporosi provoca assottigliamento e un indebolimento delle ossa che può causare più facilmente la lo …

Per maggiori informazioni sull’Osteoporosi consultare: Osteoporosi.net
Rischio cardiovascolare nelle donne in menopausa

I livelli di acido urico possono predire gli eventi cerebrovascolari nelle donne in postmenopausa

Gli alti livelli di acido urico sono in grado di predire in modo indipendente gli eventi avversi cardiovascolari e la mortalità nelle donne in postmenopausa. L’effetto è risultato più pronunciato per …


Novità terapeutiche in Oncologia
Sta per iniziare una rivoluzione nel trattamento dei tumori grazie all’approvazione degli inibitori del checkpoint immunitario

Opdivo approvato nel tumore al polmone non-a-piccole cellule squamoso, in fase avanzata, nell’Unione Europea

La Commissione Europea ha approvato l’impiego di Nivolumab ( Opdivo; Nivolumab BMS ) per il trattamento del tumore al polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC ) con istologia a cellule squamose, localmen …

Unione Europea: approvato Keytruda nel melanoma in fase avanzata

La Commissione Europea ha approvato Keytruda ( Pembrolizumab ), un inibitore del checkpoint immunitario, per il trattamento del melanoma avanzato ( non-operabile o metastatico ) sia come terapia di pr …

Per maggiori informazioni sull’Oncologia consultare: OncologiaMedica.net

FarmaExplorer.it: il Database di News per i Medici

 

Ictus Newsletter

ALERT Ictus !
Il Punto 

L’Acido Urico può ridurre lo stato di invalidità nelle donne dopo un ictus, secondo una nuova ricerca pubblicata su Stroke, il giornale dell’American Heart Association.
E’ noto che alti livelli di Acido Urico possono causare calcoli renali o una condizione

Uno studio pubblicato sulla rivista Stroke ha mostrato che un programma educazionale intensivo può aiutare i sopravvissuti a un ictus a riconoscere rapidamente i sintomi di un successivo ictus e a cercare un trattamento immediato. Pochi pazienti con ictus arrivano al Pronto soccorso entro tre ore dall’insorgenza dei sintomi.
News

Albumina glicata predice l’effetto della terapia antiaggregante doppia e singola su ictus ricorrente

È stato determinato il rapporto tra albumina glicata ( GA ) e ricorrenza di ictus nei pazienti in trattamento con terapia antiaggregante doppia o singola. Lo studio CHANCE ( Clopidogrel in High-Ris …

Antibiotici preventivi per ictus: nessun effetto del Ceftriaxone nella fase acuta

Negli adulti con ictus acuto si verificano comunemente infezioni e sono associate a un esito funzionale sfavorevole. Lo studio PASS ( Preventive Antibiotics in Stroke Study ) ha cercato di stabilire …


FocusOn: Farmaci antinfiammatori

I pazienti che assumono farmaci antinfiammatori non-steroidei, ad esclusione dell’Aspirina, hanno una più alta probabilità di essere colpiti da infarto miocardico o da ictus

La FDA ( Food and Drug Administration ) sta rafforzando l’avvertenza riguardo all’aumentato rischio di infarto del miocardio o di ictus dall’assunzione di farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS …

Focus On: Prevenzione dell’ictus

Anticoagulazione in corso di fibrillazione atriale non-valvolare: sicurezza di Dabigatran etexilato nella normale pratica clinica
Un’analisi dei dati di pazienti anziani arruolati in Medicare ha messo a confronto la sicurezza di Dabigatran etexilato ( Pradaxa ) con quella del Warfarin ( Coumadin ) nel trattamento anticoagulante dei pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare.


FarmaExplorer.it: il database di news per i Medici