Crea sito

Aggiornamento in Dermatologia

ALERT Dermatologia !
Top News / Comitato scientifico dell’FDA: parere favorevole all’approvazione di Secukinumab nel trattamento della psoriasi

Parere favorevole del Panel degli Esperti dell’FDA su Secukinumab, un antagonista IL-17A, nel trattamento della psoriasi moderata-grave

Il Dermatologic and Ophthalmic Drugs Advisory Committee ( DODAC ) della FDA ( Food and Drug Administration ) ha riconosciuto ( voto: 7-0 ) che i benefici di Secukinumab nella psoriasi a placche modera …

Altre News

Antibiotici a confronto con contraccettivi orali per acne vulgaris

Sia gli antibiotici sia i contraccettivi orali sono efficaci nella gestione dell’acne vulgaris. Nonostante l’uso diffuso, sono stati pubblicati pochi confronti diretti di efficacia tra le due modalit …

Trattamento con psoraleni più raggi ultravioletti A nella micosi fungoide in fase iniziale

Psoraleni più radiazioni di raggi ultravioletti A ( PUVA ) sono il trattamento preferito per la micosi fungoide follicolotropica e per la micosi fungoide refrattaria alle radiazioni UVB a banda strett …

L’eczema negli adulti associato a un aumento del rischio di fratture e lesioni alle ossa e alle articolazioni

E’stata trovata una correlazione tra eczema negli adulti e un aumento del rischio di lesioni, in particolare fratture e traumi alle ossa o alle articolazioni. E’ stato compiuto uno studio prospetti …

 

Focus On: Psoriasi e terapia anti-TNF

Terapia anti-TNF-alfa: Adalimumab migliora la sensibilità all’insulina nei pazienti non-diabetici con psoriasi

La psoriasi è una malattia infiammatoria cronica associata a un aumentato rischio di morte cardiovascolare. Diversi studi hanno dimostrato un effetto benefico della terapia anti-TNF-alfa sui meccan …

Focus On: Melanoma

Rischio di successivo carcinoma cutaneo a cellule squamose nei pazienti con melanoma

I pazienti con melanoma sono ad aumentato rischio di sviluppare carcinomi a cellule squamose cutanei ( SCC ). E’ stata esaminata l’incidenza di successivo carcinoma a cellule squamose tra i sopravvi …


 MediExplorer.it: il database di news per i Medici 

Sono stati presentati i risultati di uno studio di dose-ranging di fase 2b di Dupilumab in pazienti adulti con dermatite atopica da moderata a grave. Tutte le dosi di Dupilumab hanno incontrato l’endpoint primario di un miglioramento del punteggio … Leggi

Effetto della supplementazione dei nutrienti sulla dermatite atopica nei bambini

Si è cercato di determinare se l’integrazione dei nutrienti con probiotici, prebiotici, formula, o acidi grassi possa prevenire lo sviluppo della dermatite atopica o ridurne la gravità nei neonati e nei bambini di età inferiore a 3 anni.Sono … Leggi

Efficacia di Adalimumab nella idrosadenite suppurativa

Da uno studio di fase 3 è emerso che Adalimumab ( Humira ) è risultato efficace nel ridurre i comuni i sintomi e i segni clinici della idrosadenite suppurativa, forma moderata-grave, e in modo particolare il numero di ascessi e noduli … Leggi

Apremilast ha dimostrato miglioramenti clinicamente significativi e sostenuti nei pazienti adulti con psoriasi a placche moderata-grave di pelle, unghie e cuoio capelluto

Sono stati presentati i nuovi dati su Apremilast ( Otezla ), un inibitore selettivo orale della fosfodiesterasi 4 ( PDE4 ), dagli studi di fase III ESTEEM 1 e 2 in pazienti con forma moderata-grave di psoriasi a placche. Negli studi ESTEEM 1 e 2, … Leggi

Guselkumab, un anticorpo monoclonale anti-IL-23, nel trattamento della psoriasi a placche

I pazienti con forma moderata-grave di psoriasi a placche che sono stati trattati con Guselkumab hanno raggiunto il punteggio alla scala PGA ( Physician’s Global Assessment ) di clear o minimo dopo 16 settimane di trattamento. L’efficacia di … Leggi

Aggiornamento sui Farmaci by Xagena

ALERT Farmaci !

Top News / OncoPneumologia / Nuova era nel trattamento del tumore del polmone con gli inibitori del checkpoint immunitario da soli o associati alla terapia target

Immunoterapia oncologica: Atezolizumab nei pazienti con tumore polmonare avanzato esprimente PD-L1

L’immunoterapia con Atezolizumab risulta attiva nei pazienti con tumore polmonare avanzato esprimente PD-L1, a prescindere dalla linea di trattamento nello studio BIRCH. Un più prolungato follow-up n …

Opdivo associato a un beneficio di sopravvivenza nel tumore del polmone non-a-piccole cellule squamoso e non-squamoso, l’FDA ha ampliato le indicazioni d’uso

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Opdivo ( Nivolumab ) per il trattamento dei pazienti con tumore del polmone non-a-piccole cellule in fase avanzata ( metastatico ) la cui malattia ..

Tumore del polmone non a piccole cellule avanzato, l’FDA ha approvato Keytruda per i pazienti i cui tumori esprimono PD-L1

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha concesso l’approvazione accelerata per Keytruda ( Pembrolizumab ) per il trattamento dei pazienti con tumore del polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC ) ava …

FDA ( Food and Drug Administration )

L’FDA ha approvato Tagrisso per il trattamento del carcinoma polmonare non-a-piccole cellule avanzato con mutazione T790M in EGFR

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha concesso l’approvazione accelerata a un farmaco orale per il trattamento di pazienti con tumore del polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC ). Tagrisso ( Osi …

Focus On: CardioMetabolismo

La sindrome metabolica è una condizione caratterizzata da un rischio cardiovascolare almeno moderato sia per la comparsa di diabete mellito di tipo 2, sia per il manifestarsi di malattie cardiovascolari sia, infine, per la comparsa progressiva di insufficienza renale cronica.

La definizione di sindrome metabolica si fonda sulla presenza di almeno tre di cinque fattori di rischio cardio-metabolico che la caratterizzano: oltre alla larghezza del girovita ( 102 cm nell’uomo ed 88 cm nella donna ), gli altri parametri per la diagnosi della sindrome sono una pressione massima più alta di 130 mmHg e/o quella minima superiore a 85 mmHg ( oppure ipertensione arteriosa in terapia ), una glicemia a digiuno eguale o superiore a 100 mg/dl ( oppure la presenza nota di diabete mellito in  terapia ipoglicemizzante ); i trigliceridi eguali oppure oltre 150 mg/dl ( o una cura ipolipemizzante in atto ); il colesterolo HDL inferiore a 40 mg/dl nell’uomo o 50 mg/dl nella donna.

AIFA & EMA

CHMP: parere positivo per Imlygi, una terapia avanzata per il melanoma non-operabile con metastasi regionali o distali senza coinvolgimento di ossa, cervello, polmoni o altri organi viscerali

Nel corso del meeting di ottobre, il Comitato per i medicinali per uso umano ( CHMP ) dell’EMA ( Agenzia Europea dei medicinali ) ha raccomandato l’approvazione di Talimogene laherparepvec ( Imlygic ) …

 

MediExplorer.it: il Database di News per i Medici 

Gli inibitori della pompa protonica possono aumentare il rischio di infarto miocardico

I ricercatori hanno valutato i dati su 2.9 milioni di pazienti per valutare il possibile legame tra impiego dell’inibitore della pompa protonica ( PPI ) e rischio cardiovascolare. I dati sono stati ottenuti dal database STRIDE della … Leggi

Uso degli inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5 per la disfunzione erettile e rischio di melanoma maligno

L’obiettivo per i farmaci orali per la disfunzione erettile, gli inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5 ( PDE5 ), è parte di un percorso coinvolto nello sviluppo del melanoma maligno. È stato segnalato di recente un aumento del rischio di … Leggi

Effetto antitumorale dell’Aspirina: conferma da altri tre studi

La decisione di US Preventive Services Task Force ( USPSTF ) negli Stati Uniti di raccomandare l’assunzione quotidiana di bassi dosaggi di Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) per ridurre il rischio di cancro del colon-retto è stata sostenuta da … Leggi

Ictus ALERT

ALERT Ictus !
Top News / Ictus e formazione di nuove cellule nervose dagli astrociti

Neurogenesi dopo ictus: ruolo degli astrociti

In uno studio su topi ( modello murino ), un gruppo di ricercatori svedesi ha dimostrato come la neurogenesi può avvenire dopo un ictus. La scoperta potrebbe dar vita a strategie di rigenerazione neu …

FDA / Fibrillazione atriale e prevenzione dell’ictus

Panel dell’FDA: risultati misti per il dispositivo di chiusura della appendice atriale sinistra Watchman nei pazienti con fibrillazione atriale per la prevenzione dell’ictus

Il Circulatory System Devices Panel dell’FDA ( Food and Drug Administration ) è stato chiamato a esprimere un giudizio su un dispositivo di chiusura dell’appendice atriale sinistra per la prevenzione …

Altre News

Sicurezza ed efficacia dell’Acido Urico in pazienti con ictus acuto

L’Acido Urico è un antiossidante con effetti neuroprotettivi in modelli sperimentali di ictus. È stato condotto uno studio per valutare se la terapia con Acido Urico potesse migliorare gli esiti fu …

Fattori di rischio per ictus ischemico ed emorragico nel diabete mellito di tipo 1

Nonostante il fatto che i pazienti con diabete mellito di tipo 1 presentino un aumento del rischio di andare incontro a ictus, i fattori di rischio indipendenti per l’ictus e i suoi sottotipi in quest …

Vaccinazione antinfluenzale e rischio cardiovascolare nei pazienti con recente attacco ischemico transitorio e ictus

Non è noto se la vaccinazione antinfluenzale sia associata a un ridotto rischio di eventi vascolari maggiori nei pazienti con recente ictus ischemico o attacco ischemico transitorio ( TIA ) di origine …

MediExplorer.it: il database di News per i Medici

Herpes zoster come fattore di rischio per ictus e attacco ischemico transitorio

Ictus e attacco ischemico transitorio ( TIA ) sono note complicanze acute di herpes zoster. Uno studio ha valutato l’herpes zoster come fattore di rischio per la malattia cerebrovascolare ( ictus e attacco ischemico transitorio ) e l’infarto del … Leggi

Fibrillazione atriale non-valvolare: l’FDA ha riconfermato la sicurezza di Pradaxa – L’inibitore diretto della trombina associato a un più basso rischio di ictus e di mortalità rispetto al Warfarin

La FDA ( Food and Drug Administration) ha completato un nuovo studio nei pazienti Medicare confrontando due anticoagulanti, Pradaxa ( Dabigatran etexilato ) e Warfarin ( Coumadin ), riguardo al rischio di ictus ischemico, emorragie cerebrali, gravi … Leggi

Adiponectina e rischio di ictus

Gli effetti cardiovascolari favorevoli attribuiti alla adiponectina possono ridurre il rischio di ictus, secondo uno studio prospettico e in una meta-analisi. È stato eseguito uno studio caso-coorte nidificato nella coorte Potsdam dello studio … Leggi

Ictus da anemia falciforme negli adulti

Gli ictus sono una delle più gravi complicanze della anemia falciforme. La maggior parte degli studi sono stati limitati ai bambini con anemia a cellule falciformi. Per comprendere meglio le caratteristiche e il follow-up degli ictus che si … Leggi

Alteplase somministrato dopo l’ictus riduce la disabilità nel lungo periodo

La somministrazione precoce dopo ictus del farmaco trombolitico Alteplase ( Activase [ US ], Actilyse [ EU ] ) aumenta in modo significativo la probabilità di esito positivo. Sebbene il trattamento con Alteplase sia associato a un aumentato … Leggi

 

Asma ALERT

ALERT Asma !
Top News / Asma e antagonisti muscarinici

Asma: nuova indicazione per Spiriva Respimat nell’Unione europea

L’indicazione per Spiriva ( Tiotropio ) Respimat nell’asma è stata accettata dalle autorità regolatorie dell’Unione europea ( UE ). Spiriva Respimat è ora indicato anche come terapia di mantenimento …
Evidence medicine: Termoplastica bronchiale

Asma persistente moderata o grave negli adulti: la termoplastica bronchiale fornisce un beneficio clinico modesto in termini di qualità di vita e tassi più bassi di esacerbazioni

La termoplastica bronchiale è una procedura che utilizza il calore controllato generato dalla radiofrequenza attraverso un catetere inserito nell’albero bronchiale attraverso un broncoscopio flessibil …

Focus On: Asma eosinofila

Asma eosinofila: effetto risparmiatore dei glucocorticoidi da parte di Mepolizumab

Molti pazienti con asma grave richiedono un trattamento regolare con glucocorticoidi orali nonostante l’uso di alte dosi di terapia inalatoria. Tuttavia, l’uso regolare di glucocorticoidi sistemici …

Mepolizumab in pazienti con asma eosinofila grave

Alcuni pazienti con asma grave presentano frequenti riacutizzazioni associate a infiammazione eosinofila persistente nonostante il trattamento continuo con glucocorticoidi per via inalatoria ad alte d …

Farmaci sperimentali
Quilizumab, un farmaco sperimentale, ha mostrato una potenziale azione nel trattamento dell’asma e delle allergie, interrompendo la produzione di una proteina del sistema immunitario che innesca le re …

MediExplorer.it: il database di News per i Medici

Il Tiotropio riduce le esacerbazioni nei pazienti con asma pesantemente trattati

Il Tiotropio ( Spiriva ) Respimat ha migliorato la funzione polmonare e ha ridotto le esacerbazioni nei pazienti asmatici gravi che erano già stati sottoposti ad altre opzioni di trattamento. Il Tiotropio ha ridotto le riacutizzazioni gravi solo … Leggi

Il comune raffreddore durante la gravidanza può causare asma infantile

Uno studio ha mostrato che il comune raffreddore e le infezioni virali in una donna durante la gravidanza sono associate a un maggior rischio di asma per il nascituro.Le infezioni e l’esposizione batterica durante la gravidanza influenzano … Leggi

Asma e aumento del rischio di tromboembolia polmonare

Gli studi sull’associazione tra asma e tromboembolia polmonare sono notevolmente limitati. Uno studio di coorte si è posto l’obiettivo di accertare se l’embolia polmonare fosse associata ad asma. Sono stati identificati 31.356 pazienti con … Leggi

Lo yoga non può essere considerato un intervento di routine per i pazienti affetti da asma

Sebbene lo yoga sia spesso utilizzato dai pazienti con asma, la sua efficacia nell’alleviare i sintomi dell’asma rimane non ben definita. Sono stati esaminati i dati disponibili sull’efficacia e sulla sicurezza dello yoga per alleviare … Leggi

Problemi respiratori, asma e perdita ossea

Le persone con problemi di respirazione correlati con l’asma possono essere ad aumentato rischio di perdita ossea. Lo studio ha preso in esame le cartelle cliniche di 7.034 adulti coreani ( Corea del Sud ), e ha trovato che i pazienti con … Leggi

Crohn & Colite Ulcerosa ALERT

ALERT Malattia di Crohn & Colite Ulcerosa !
Top News / United European Gastroenterology ( UEG ) Week

Mongersen, un oligonucleotide antisenso orale diretto contro Smad7, nella malattia di Crohn in fase attiva

L’infiammazione correlata alla malattia di Crohn è caratterizzata da attività difettiva della citochina immunosoppressiva, fattore di crescita trasformante beta 1 ( TGF-beta1 ), a causa dell’alta espr …

Malattia di Crohn: il trattamento con Adalimumab migliora la crescita dei pazienti pediatrici con ritardo di crescita

I bambini con malattia di Crohn presentano spesso compromissione della crescita. Lo studio IMAgINE 1 ha dimostrato la sicurezza e l’efficacia di Adalimumab ( Humira ) riguardo alla induzione e al mant …

Malattia infiammatoria intestinale / Farmacovigilanza

Rischio di linfoma nei pazienti con malattia infiammatoria intestinale trattati con Azatioprina e 6-Mercaptopurina

La terapia con tiopurine ( Azatioprina [ Imuran ], 6-Mercaptopurina [ Purinethol ] per la malattia infiammatoria intestinale è stata associata ad un aumentato rischio di linfoma. È stato stimato il …

Malattia di Crohn pediatrica / FDA ( Food and Drug Administration )

Nuova indicazione per Humira approvata dalla FDA: malattia di Crohn nei pazienti pediatrici

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato una nuova indicazione per Humira ( Adalimumab ) per il trattamento della malattia di Crohn da moderata a grave nei pazienti pediatrici di età ugual …

Colite ulcerosa

Colite ulcerosa da moderatamente a gravemente attiva: mantenimento con Adalimumab

La sicurezza e l’efficacia di Adalimumab ( Humira ) nei pazienti con colite ulcerosa da moderatamente a gravemente attiva sono state valutate fino alla settimana 52 negli studi controllati con placebo …

MediExplorer.it: il database di news per i Medici 

Vedolizumab appare più efficace nella colite ulcerosa e meno nella malattia di Crohn

Vedolizumab ( Entyvio ) è un anticorpo monoclonale umanizzato che inibisce l’adesione e la migrazione dei leucociti nel tratto gastrointestinale impedendo alla subunità della integrina alfa4beta7 di legarsi a MAdCAM-1 ( mucosal adressin cell … Leggi

Sicurezza e tollerabilità a lungo termine della Mesalazina granuli una volta al giorno nel mantenimento della remissione della colite ulcerosa

La colite ulcerosa, una malattia infiammatoria intestinale cronica, recidivante e remittente, richiede un trattamento a lungo termine per mantenere la remissione. La sicurezza e la tollerabilità della terapia a lungo termine con Mesalazina … Leggi

Malattia di Crohn refrattaria alla terapia anti-TNF: trapianto autologo non-mieloablativo di cellule staminali emopoietiche

È stata valutata la sicurezza e l’esito clinico del trapianto autologo non-mieloablativo di cellule staminali emopoietiche in pazienti con forma grave di malattia di Crohn definita con l’indice CDAI ( Crohn Disease Activity Index ) … Leggi

Terapia con Adalimumab associata a ridotto rischio di ospedalizzazione nei pazienti con colite ulcerosa

Adalimumab ( Humira ) è efficace per l’induzione e il mantenimento della remissione nei pazienti con colite ulcerosa da moderata a grave. E’ stato valutato se Adalimumab, in aggiunta alla terapia standard per la colite ulcerosa, fosse in grado … Leggi

Calprotectina fecale e indice di attività clinica sono utili per monitorare il trattamento medico nei pazienti con colite ulcerosa

Il monitoraggio non-invasivo della malattia infiammatoria intestinale è una necessità clinica insoddisfatta dato che i pazienti in remissione clinica possono avere residua infiammazione delle mucose che precede la recidiva clinica. È stato … Leggi

Pediatria Newsletter

ALERT Pediatria !
Top News / Acne & Antibiotici per uso sistemico

Acne: l’uso degli antibiotici per via sistemica deve essere limitato nel tempo per la possibile insorgenza di resistenza

Uno studio retrospettivo ha mostrato che i pazienti che soffrono di una forma grave di acne tendono a ricevere un trattamento con antibiotici per un periodo molto più lungo di quello raccomandato dall …

Focus On: Pubertà

Ginecomastia fisiologica comune nei ragazzi durante la pubertà

La ginecomastia fisiologica è comune nei ragazzi in età puberale e sembra essere associata a un aumento dei livelli di IGF-1 ( fattore di crescita insulino-simile ) e alla crescita puberale, ma non a …


News

Propranololo orale per emangioma infantile

Il Propranololo orale è stato utilizzato per il trattamento di emangiomi infantili complicati, anche se i dati di studi randomizzati e controllati sono limitati. È stato condotto uno studio multice …

Associazione tra miglioramento della qualità dell’aria e sviluppo polmonare nei bambini

I livelli di inquinamento atmosferico hanno registrato una riduzione progressiva nel corso degli ultimi decenni nel sud della California, a seguito dell’attuazione delle politiche di controllo della q …

L’uso frequente degli antibiotici è causa di aumento di peso corporeo nei bambini

Uno studio ha mostrato che i bambini che assumono con maggiore frequenza gli antibiotici vanno incontro a un aumento significativo di peso corporeo, rispetto ai propri coetanei che non assumono questi …

Litio sicuro ed efficace nei bambini con disturbo bipolare di tipo I

Il Litio ha mostrato di essere sicuro ed efficace nella gestione dei sintomi del disturbo bipolare di tipo I nella popolazione pediatrica. E’stato condotto uno studio multicentrico, a livello ambul …

Farmacovigilanza

La Codeina non deve essere utilizzata nei bambini al di sotto dei 12 anni di età per la tosse e il raffreddore

Il CMDh ha adottato all’unanimità nuove misure per ridurre al minimo il rischio di gravi effetti indesiderati, tra cui problemi di respirazione, con l’uso di medicinali contenenti Codeina quando vengo …


MediExplorer.it: il database di news per i Medici

 

Oncologia Newsletter

ALERT Oncologia !
Top News / Farmaci oncologici il Servizio sanitario NHS non rimborserà più 21 farmaci per 25 indicazioni perchè ritenuti non-costo-efficaci. La revisione è stata effettuata secondo i criteri della Evidence-based Medicine ( EBM ).
In arrivo gli inibitori PD-1, farmaci molto efficaci ma costosi

Il Sistema Sanitario Nazionale britannico ha tolto la rimborsabilità a 21 trattamenti antitumorali con un rapporto costo-efficacia ritenuto insufficiente

Il Sistema Sanitario Nazionale ( NHS ) britannico ha deciso di non rimborsare 21 farmaci ritenuti costosi e poco efficaci in alcune indicazioni terapeutiche. La decisione del Cancer Drugs Fund, che …

Immunoterapia oncologica

Cancro: il blocco PD-1 induce risposte inibendo la resistenza immunitaria adattativa

Le terapie che hanno come target il recettore della morte programmata 1 ( PD-1 ) hanno mostrato alti tassi di risposte cliniche durature nei pazienti con vari tipi di cancro. Un meccanismo attravers …

Nivolumab, attività antitumorale con un profilo di sicurezza gestibile nel carcinoma renale metastatico

Nivolumab ( Opdivo ) è un anticorpo IgG4 completamente umano ad azione inibitoria del checkpoint immunitario PD-1, che ripristina l’attività immunitaria delle cellule T. Uno studio di fase II ha val …

Tumore del colon e del retto

Ramucirumab come seconda linea più chemioterapia FOLFIRI migliora la sopravvivenza nel tumore del colon e del retto metastatico

L’aggiunta di Ramucirumab ( Cyramza ), un inibitore dell’angiogenesi, come seconda linea, alla chemioterapia FOLFIRI ha prodotto un significativo ritardo nella progressione della malattia e prolungame …

Tumore dell’endometrio

I bifosfonati possono ridurre il rischio di cancro dell’endometrio

Uno studio che ha riguardato un ampio numero di donne ha indicato che i bifosfonati, farmaci utilizzati per trattare l’osteoporosi, riducono il rischio di cancro dell’endometrio. Per verificare l’i …

Evidence-based Medicine

EBM, una branca della Medicina che si propone di facilitare le decisioni diagnostiche e terapeutiche, con risvolti anche nella gestione delle risorse economiche

Adults patients with chronic kidney disease: erythropoiesis-stimulating agents for anaemia

Several erythropoiesis-stimulating agents ( ESAs ) are available for treating anaemia in people with chronic kidney disease ( CKD ). Their relative efficacy ( preventing blood transfusions and reducin …

Per iscriversi alla Newsletter Evidence Medicine in inglese

Coloro che sono GIA’ ISCRITTI ad altre Newsletter Xagena possono accedere al Pannello di Controllo al sitoXagenaWeb.it
inserendo l’indirizzo e-mail con il quale ricevono le Newsletter e la Password personale [ RIPORTATA IN FONDO A OGNI NEWSLETTER ]  E’ importante confermare la modifica cliccando sul tasto SALVA MODIFICA

MediExplorer.it: il database di news per i Medici

Recidiva di tumore al seno: riduzione del rischio di sviluppare il cancro al seno invasivo con Tamoxifene più soppressione ovarica, contro solo Tamoxifene

L’International Breast Cancer Study Group ( IBCSG ) ha presentato i risultati dello studio randomizzato di fase III SOFT al 2014 San Antonio Breast Cancer Symposium. Lo studio SOFT ( Suppression of Ovarian Function Trial ) ha valutato il valore … Leggi

Pembrolizumab, un anticorpo anti-PD-1, nel trattamento del carcinoma del polmone non-a-piccole cellule localmente avanzato o metastatico, esprimente PD-L1

Uno studio ha mostrato che l’anticorpo monoclonale anti-PD-1, Pembrolizumab ( Lambrolizumab; MK-3475 ), è sicuro ed efficace nei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule localmente avanzato o metastatico con elevata espressione di … Leggi

Forte associazione tra alti livelli di colesterolo e cancro al seno

Uno studio ha trovato che elevati livelli di colesterolo sono associati a cancro al seno. Da uno studio preliminare, retrospettivo, è emerso che le donne con alti valori di colesterolo nel sangue possono essere a maggior rischio di ammalarsi di … Leggi

 

Oftalmologia Newsletter

ALERT Oftalmologia !

Top News / Eylea nell’edema maculare associato a CRVO e BRVO

Eylea per via iniettiva nel trattamento della diminuzione visiva causata da edema maculare secondario a occlusione della vena retinica centrale o di branca, parere positivo del CHMP

Eylea ( Aflibercept ) per via iniettiva è stato raccomandato per l’approvazione da parte del Comitato scientifico ( CHMP ) dell’EMA ( European Medicines Agency ) per il trattamento della diminuzione …

News

Neurite ottica acuta: segni di riparazione del sistema visivo con l’anticorpo anti-LINGO-1

Anti-LINGO-1, un anticorpo monoclonale in fase di sperimentazione, ha mostrato evidenza di riparazione biologica del sistema visivo nello studio di fase 2, RENEW, in pazienti con neurite ottica acuta. …

Gli studi VIVID e VISTA a sostegno dell’uso di Aflibercept nell’edema maculare diabetico

Gli studi VIVID e VISTA hanno mostrato che Aflibercept ( Eylea ) è un trattamento efficace per i pazienti con edema maculare diabetico che coinvolge la parte centrale della retina ( macula ). Negli …

Uveite non-infettiva richiedente terapia immunosoppressiva con risparmio di steroidi: efficacia e la sicurezza di Secukinumab per via endovenosa

Secukinumab, un anticorpo monoclonale anti-interleuchina-17A ( anti-IL-17A ) completamente umano, ha mostrato una promettente attività in uno studio proof-of-concept, quando somministrato per via endo …

Effetto di Selumetinib versus chemioterapia sulla sopravvivenza libera da progressione nel melanoma uveale

Il melanoma uveale è caratterizzato da mutazioni in GNAQ e GNA11, con conseguente attivazione della proteina chinasi mitogeno-attivata. È stata valutata l’efficacia di Selumetinib, un inibitore comp …

MediExplorer.it: il database di news per i Medici

Uveite associata ai tatuaggi

È stata descritta in una serie di casi la presentazione clinica della uveite con contemporanea insorgenza di indurimento e sollevamento della pelle tatuata. Sono stati valutati in un Centro oftalmo …

Endoftalmite associata a iniezioni intravitreali: somministrazione in ambulatorio o in sala operatoria

È stata studiata l’insorgenza di endoftalmite dopo iniezioni intravitreali ( IVI ) in due contesti diversi: in ambulatorio e in sala operatoria. Una revisione retrospettiva ha esaminato tutti i paz …

Esiti chirurgici nel glaucoma uveitico infantile

Sono stati valutati in uno studio gli esiti chirurgici per il glaucoma uveitico pediatrico ed è stata descritta una strategia terapeutica.Sono stati identificati 36 pazienti con glaucoma uveitico giov …

L’impiego regolare di Acido Acetilsalicilico è associato a rischio di degenerazione maculare

L’impiego regolare di Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) è risultato associato a un elevato rischio di degenerazione maculare età-correlata.Dopo aggiustamento per età, sess …

Glaucoma ad angolo aperto e rischio di disfunzione erettile

Il glaucoma ad angolo aperto è associato a disordini metabolici sistemici e cardiovascolari, ed entrambi condividono fattori di rischio con la disfunzione erettile.Tuttavia, pochi studi hanno e …

Reumatologia Newsletter

ALERT Reumatologia !
Top News / Link tra gotta e diabete mellito

Correlazione tra gotta e diabete mellito di tipo 2

Uno studio basato sulla popolazione ha mostrato che la presenza di gotta è risultata indipendentemente associata a un successivo sviluppo di diabete mellito di tipo 2, un legame che è risultato partic …

Altre News

Uso di diuretici e rischio di gotta

L’uso di diuretici è stato associato a un aumentato rischio di gotta. I dati sui diversi tipi di diuretici sono scarsi. È stato intrapreso uno studio per valutare l’associazione tra uso di diure …

Tofacitinib versus Metotrexato nella artrite reumatoide

Metotrexato è il farmaco antireumatico di prima linea più frequentemente utilizzato. Sono stati riportati i risultati di uno studio di monoterapia di fase 3 con Tofacitinib ( Xeljanz ), un inibitore …

Focus On: Artrite idiopatica giovanile

Antagonisti del TNF-alfa: efficacia e sicurezza di Etanercept e Adalimumab nei bambini con artrite idiopatica giovanile che hanno iniziato il trattamento al di sotto dei 4 anni di età

L’obiettivo dello studio era quello di valutare l’efficacia e la sicurezza degli antagonisti del TNF-alfa ( anti-TNF ) in una coorte di pazienti con artrite idiopatica giovanile, che aveva iniziato i …

Focus On: Artrite reumatoide & Morbidità cardiovascolare

Artrite reumatoide: Adalimumab riduce la rigidità aortica indipendentemente dal suo effetto sull’attività di malattia

L’artrite reumatoide è associata a un aumento della morbilità cardiovascolare e della mortalità attribuita ai tradizionali fattori di rischio cardiovascolare e/o all’infiammazione sistemica cronica. …


MediExplorer.it: il database di news per i Medici 

Sviluppo di ridotta funzionalità renale nella artrite reumatoide

L’artrite reumatoide è associata a una varietà di disturbi renali. Tuttavia, non è chiaro se lo sviluppo di una funzione renale ridotta sia più alto nei pazienti con artrite reumatoide rispetto alla popolazione generale. Una revisione … Leggi

Adalimumab aggiunto a Metotrexato e Triamcinolone intra-articolare nella artrite reumatoide precoce migliora i tassi di remissione, la funzione e la qualità di vita

Uno studio in doppio cieco, controllato con placebo, treat-to-target ( OPERA ), ha determinato se Adalimumab ( Humira ) aggiunto a Metotrexato e Triamcinolone intra-articolare come trattamento di prima linea nei pazienti con artrite reumatoide … Leggi

Otezla nel trattamento della psoriasi e della artrite psoriasica

Otezla, il cui principio attivo è Apremilast, è stato approvato negli Stati Uniti per il trattamento della artrite psoriasica attiva negli adulti, e per la psoriasi a placche da moderata a grave. Apremilast agisce controllando l’infiammazione … Leggi

Artrite idiopatica giovanile: controllo dell’attività e remissione della malattia con Etanercept

Sono stati identificati i fattori associati a malattia inattiva e remissione clinica per i pazienti con artrite idiopatica giovanile trattati con Etanercept ( Enbrel ), attraverso l’analisi di uno studio osservazionale, a lungo termine, … Leggi

Ecografia carotidea utile per la stratificazione del rischio cardiovascolare nei pazienti con artrite reumatoide

Si è determinato se l’uso della ecografia carotidea possa migliorare la stratificazione del rischio cardiovascolare nei pazienti con artrite reumatoide. È stata studiata una serie di 370 pazienti senza anamnesi di eventi cardiovascolari per …Leggi

Diabete Newsletter

 

ALERT Diabete mellito !
Top News / Metformina: farmaco di prima scelta per il controllo della glicemia

Diabete mellito: l’impiego di prima linea della Metformina riduce la necessità di successivi trattamenti con altri farmaci antidiabetici

Più del 40% dei pazienti con diabete mellito di tipo 2 non assume come prima scelta la Metformina per ridurre la glicemia, nonostante le raccomandazioni delle lineeguida. E’stato dimostrato in uno …

Altre News

Farmaci antidiabetici: i primi risultati di efficacia e sicurezza dei Registri di Monitoraggio su 75.000 pazienti con diabete di tipo 2 in terapia con Exenatide, Sitagliptin o Vildagliptin

L’Agenzia Italiana del Farmaco ( AIFA ) ha comunicato che sono stati pubblicati su una rivista internazionale indicizzata, alcuni dati di efficacia e sicurezza derivati dai Registri di Monitoraggio de …

Diabete mellito: la Metformina associata a rischio di bassi livelli di ormone tiroideo

La Metformina ( Glucophage, MetBay ), un farmaco comunemente usato nel trattamento del diabete mellito di tipo 2, è associato a un aumentato rischio di bassi livelli di ormone stimolante la tiroide

Il diabete di più lunga durata associato a un maggior rischio di glaucoma

Il diabete di lunga durata può essere associato a un aumentato rischio di glaucoma. Dei 47 studi che hanno riguardato 2.981.342 pazienti provenienti da 16 Paesi, 29 studi hanno esaminato l’associaz … 
Evidence-based Medicine

Trattamento a base di incretine e rischio di pancreatite in pazienti con diabete mellito di tipo 2

Una revisione sistematica e meta-analisi ha studiato il rischio di pancreatite associata all’uso di trattamenti a base di incretine in pazienti con diabete mellito di tipo 2. Sono stati analizzati …

Focus On: Agonisti del recettore di GLP-1 / Lixisenatide

L’associazione Lixisenatide e antidiabetici orali migliora il controllo glicemico nei pazienti più anziani non adeguatamente controllati con i soli antidiabetici orali

E’stata valutata l’efficacia e la sicurezza di Lixisenatide ( Lyxumia ), un agonista del recettore del peptide glucagone-simile 1 [ GLP-1 ] ( somministrato una volta al giorno ), nei pazienti anziani …


MediExplorer.it: il database di news per i Medici 

Le statine appaiono ridurre le complicanze microvascolari nei pazienti con diabete mellito

Lo sviluppo delle comuni complicanze del diabete mellito che possono essere causa di cecità e amputazioni possono essere ridotte con l’assunzione di statine, questa è l’indicazione di una ricerca pubblicata su The Lancet Diabetes & … Leggi

Liraglutide riduce il peso corporeo nei pazienti con obesità e prediabete

I pazienti con obesità che sono a rischio di prediabete potrebbero perdere peso e ottenere altri benefici assumendo Liraglutide ( Victoza ). Liraglutide al dosaggio di 3 mg, in aggiunta alla dieta e all’esercizio fisico, è risultata efficace e … Leggi

Diabete mellito di tipo 2 nella mezza età e scarso controllo glicemico come fattori di rischio per il declino cognitivo in età avanzata

Il diabete mellito di tipo 2 aumenta il rischio di demenza, ma non è chiaro se abbia effetti sulla capacità cognitiva prima dell’età avanzata. Uno studio ha valutato se la durata del diabete mellito di tipo nella tarda mezza età e uno … Leggi

Fattori di rischio per ictus ischemico ed emorragico nel diabete mellito di tipo 1

Nonostante il fatto che i pazienti con diabete mellito di tipo 1 presentino un aumento del rischio di andare incontro a ictus, i fattori di rischio indipendenti per l’ictus e i suoi sottotipi in questi pazienti non sono stati ben definiti. In … Leggi

Controllo glicemico ambulatoriale con un pancreas bionico nel diabete mellito di tipo 1

La sicurezza e l’efficacia della gestione automatizzata della glicemia non sono state testate in studi di più giorni in condizioni normali senza restrizioni. In due studi crossover con disegni simili è stato confrontato il controllo glicemico … Leggi