Sclerosi multipla Newsletter

ALERT Sclerosi multipla !
Top News / FDA: possibile rischio di depositi cerebrali di Gadolinio.Limitare l’uso ripetitivo della MRI con mezzo di contrasto contenente Gadolinio solo ai casi necessari

Risonanza magnetica: l’FDA sta valutando il rischio dei depositi cerebrali con l’uso ripetuto dei mezzi di contrasto a base di Gadolinio

La FDA ( Food and Drug Administration ) sta indagando riguardo al rischio dei depositi cerebrali dopo uso ripetuto dei mezzi di contrasto a base di Gadolinio ( GBCA ) per la risonanza magnetica ( MRI …

Food and Drug Administration ( FDA )

Gilenya: l’FDA mette in guardia sui casi di leucoencefalopatia multifocale progressiva nei pazienti con sclerosi multipla

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha avvertito che un caso di leucoencefalopatia progressiva multifocale ( PML ) conclamato e un caso di probabile PML sono stati riportati nei pazienti trattati …

News

Sclerosi multipla recidivante-remittente: associazione tra trapianto non-mieloablativo di cellule staminali emopoietiche e disabilità neurologica

Attualmente, nessuna terapia per la sclerosi multipla recidivante-remittente ( MS ) si traduce in una significativa inversione di disabilità. Si è determinata l’associazione tra trapianto mieloablat …


News A cura di Alessandro Rasman

Impatto della insufficienza venosa cerebrovascolare cronica sulla emodinamica di flusso

La presenza di un’anatomia e flusso anormali nelle vene del collo è stata collegata a malattie neurologiche. L’impatto preciso delle ..

Sclerosi multipla recidivante-remittente e secondariamente progressiva: microparticelle circolanti

Sebbene la sclerosi multipla sia ritenuta rappresentare una risposta immunitaria eccessiva e inadeguata a diversi autoantigeni del sistema nervoso centrale, una crescente evidenza suggerisce anche che …


FarmaExplorer.it: il database di news per i Medici

Sclerosi multipla Newsletter

ALERT Sclerosi multipla !
Top News / Brigham and Women Hospital: Melatonina & Sclerosi multipla

La melatonina contribuisce alla stagionalità delle recidive di sclerosi multipla

Variazioni stagionali nell’attività di malattia sono state osservate nella sclerosi multipla, una malattia autoimmune che colpisce il sistema nervoso centrale ( CNS ). Queste osservazioni epidemiolo …

Approfondimento

Relazione tra livelli di melatonina e gravità della sclerosi multipla

Uno studio, pubblicato su Cell, ha mostrato che le recidive di sclerosi multipla possono essere causate da cambiamenti nei livelli di melatonina nelle stagioni primaverili ed estive. I ricercatori …

Focus On: Nuovi farmaci

Sclerosi multipla: Ocrelizumab, un anticorpo monoclonale diretto contro le cellule B CD20+, è più efficace dell’Interferone beta-1a

Ocrelizumab, un anticorpo monoclonale umanizzato, ha mostrato di essere più efficace nella sclerosi multipla primariamente progressiva, rispetto a Interferone beta-1a ( Rebif ). I dati degli studi …


Farmacovigilanza

Gilenya: l’FDA mette in guardia sui casi di leucoencefalopatia multifocale progressiva nei pazienti con sclerosi multipla

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha avvertito che un caso di leucoencefalopatia progressiva multifocale ( PML ) conclamato e un caso di probabile PML sono stati riportati nei pazienti trattati …

Tecfidera: raccomandazioni per minimizzare il rischio di leucoencefalopatia multifocale progressiva, una rara infezione cerebrale, nei pazienti con sclerosi multipla

L’EMA ( European Medicines Agency ) ha emanato una nuova raccomandazione per medici e pazienti al fine di minimizzare i rischi di leucoencefalopatia multifocale progressiva ( PML ) nei pazienti con sc …

Ricerca

Innate immune system modulates the severity of multiple sclerosis: focus on Nr4a1

Multiple sclerosis is triggered by self-reactive T cells that successfully infiltrate the brain and spinal cord where they launch an aggressive autoimmune attack against myelin. Over time, the resulti …

Multiple sclerosis: proinflammatory GM-CSF-producing B cells and B cell depletion therapy

Modern scientific understanding has considered multiple sclerosis to be a disease controlled by the T cell, a type of white blood cell. Research has shown that in multiple sclerosis, T cells inappropr …

Multiple sclerosis: chemokine receptor CCR2, a key protein involved in a super-inflammatory immune response

Published in the journal Nature Communications, the researchers at the University of Adelaide have identified a key protein involved in a super-inflammatory immune response that drives the progression …

MediExplorer.it: il database di news per i Medici 

 

Neurologia Newsletter

ALERT Neurologia !
Top News / Scoperto un collegamento tra cervello e sistema linfatico. Un riconoscimento all’intuizione di Paolo Zamboni dell’Università di Ferrara.
L’importante scoperta, pubblicata su Nature, potrebbe modificare il trattamento dell’Alzheimer e della sclerosi multipla
L’opinione di Paolo Zamboni

La scoperta del sistema linfatico del cervello

Nell’ultimo numero di Nature Antoine Louveau e un gruppo di ricercatori dell’University of Virginia ( Stati Uniti ), hanno pubblicato un articolo con scoperte fortemente innovative riguardante il sist …

Le recenti scoperte

Vasi linfatici del sistema nervoso centrale: caratteristiche strutturali e funzionali

Una delle caratteristiche del sistema nervoso centrale è la mancanza di un sistema di drenaggio linfatico classico. Anche se è oramai accettato che il sistema nervoso centrale sia sottoposto in modo …

Collegamento tra cervello e sistema linfatico

In uno studio pubblicato su The Journal of Experimental Medicine, ricercatori che svolgono la propria attività presso il Research Institute Wihuri e l’Università di Helsinki, hanno riportato una scope …

Registro GLORIA: risultati intermedi in un sottogruppo di pazienti con malattia di Parkinson avanzata e con discinesia al basale trattati con gel intestinale a base di Levodopa – Carbidopa

Il gel intestinale a base di Levodopa – Carbidopa ( LCIG; Europa: Duodopa; USA: Duopa ) è stato valutato per il trattamento della discinesia in un sottogruppo di pazienti con malattia di Parkinson in …

Focus On: Tumore del testa-collo

Efficacia di Pembrolizumab nel tumore testa-collo ricorrente o metastatico

Al 51° Meeting dell’American Society of Clinical Oncology ( ASCO ) sono stati presentati i nuovi dati dello studio di fase 1b KEYNOTE-012 su Pembrolizumab ( Keytruda ), un anticorpo monoclonale dirett …


News

Antibiotici preventivi per ictus: nessun effetto del Ceftriaxone nella fase acuta

Negli adulti con ictus acuto si verificano comunemente infezioni e sono associate a un esito funzionale sfavorevole. Lo studio PASS ( Preventive Antibiotics in Stroke Study ) ha cercato di stabilire …

Uso iniziale di un nuovo stimolatore del nervo vago non-invasivo per trattamento della cefalea a grappolo

È stata riportata una esperienza iniziale con un nuovo dispositivo portatile progettato per fornire stimolazione transcutanea del nervo vago, non-invasiva, acutamente e preventivamente, come trattamen …

Albumina glicata predice l’effetto della terapia antiaggregante doppia e singola su ictus ricorrente

È stato determinato il rapporto tra albumina glicata ( GA ) e ricorrenza di ictus nei pazienti in trattamento con terapia antiaggregante doppia o singola. Lo studio CHANCE ( Clopidogrel in High-Ris …

Sicurezza, tollerabilità ed efficacia di PBT2 nella malattia di Huntington

PBT2 è un composto che attenua il legame proteina-metallo e che potrebbe ridurre l’aggregazione metallo-indotta nella malattia di Huntigton mutata e ha prolungato la sopravvivenza in un modello murino …

Farmacovigilanza

Sclerosi multipla: Tysabri e leucoencefalopatia multifocale progressiva. Avviata la revisione

L’EMA ( European Medicines Agency ) ha iniziato una revisione del prodotto medicinale Tysabri ( Natalizumab ) impiegato nel trattamento della sclerosi multipla. Lo scopo di questa revisione è quell …

Sclerosi multipla Newsletter

ALERT Sclerosi multipla !
Top News / Nuovo farmaco per la sclerosi multipla recidivante

Sclerosi multipla recidivante, l’FDA ha approvato Zinbryta

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Zinbryta ( Daclizumab ), per il trattamento della forma recidivante della sclerosi multipla. Zinbryta è auto-somministrato a cadenza mensile per vi …

Focus: Effetto rebound dopo sospensione di Fingolimod

Sclerosi multipla recidivante-remittente: gravi effetti di rimbalzo in un rilevante numero di pazienti dopo interruzione di Fingolimod

Uno studio condotto da ricercatori dell’University of California San Francisco ( UCSF ) ha mostrato che i sintomi di rimbalzo dopo interruzione dell’assunzione di Fingolimod ( Gilenya ) interessano u …

Sclerosi multipla & Dieta

Una dieta che mima il digiuno appare anche ridurre i sintomi della sclerosi multipla

C’è una crescente evidenza riguardo ai benefici per la salute della dieta che mima gli effetti del digiuno. Secondo Valter Longo, direttore del Longevity Institute dell’University of Southern Cali …

News

Sclerosi multipla recidivante: Opicinumab, un anti-LINGO-1, non ha raggiunto l’endpoint primario

Sono stati riportati i risultati dello studio di fase 2 SYNERGY, che ha valutato il farmaco sperimentale Opicinumab, un anticorpo monoclonale completamente umano anti-LINGO-1 che è in sviluppo come po …

Sclerosi multipla recidivante-remittente: Tysabri nei pazienti altamente attivi con risposta inadeguata a una precedente terapia

Il Comitato scientifico ( CHMP ) dell’EMA ( European Medicines Agency ) ha adottato un parere positivo per una variazione dell’autorizzazione di commercializzazione di Tysabri ( Natalizumab ). Il CH …

Farmacologia

Sfingosina-1-fosfato e via di segnalazione S1P: bersagli terapeutici nell’autoimmunità e nell’infiammazione

La sfingosina-1-fosfato ( S1P ) e i recettori S1P ( S1PR ) sono espressi in modo ubiquitario. Il loro ruolo nella patogenesi delle malattie autoimmuni non è ancora ben definito. Fingolimod ( FTY720

Daclizumab HYP vs interferone beta-1a nella sclerosi multipla recidivante

Daclizumab HYP ( Daclizumab high-yeld process; Zinbryta ) è un anticorpo monoclonale umanizzato che si lega a CD25 ( subunità alfa del recettore dell’interleuchina-2 ) e modula il segnalamento della i …

Daclizumab HYP nella sclerosi multipla recidivante-remittente

Nello studio SELECT, l’attività di malattia è risultata ridotta in pazienti con sclerosi multipla che hanno ricevuto Daclizumab HYP ( high-yield process; processo ad alta resa; Zinbryta ) per 52 setti …

Associazione tra età di insorgenza della sclerosi multipla e fattori correlati ai livelli di vitamina D

Sono stati confrontati i polimorfismi a singolo nucleotide ( SNP ) associati al livello di vitamina D in GC e CYP2R1, polimorfismi di rischio di sclerosi multipla in CYP27B1, CYP24A1, e HLA-DRB1*1501, e l’esposizione degli adolescenti a fattori di … Leggi

Farmaci per la sclerosi multipla: il Mitoxantrone associato a cancro del colon-retto

Uno studio ha indicato che il rischio di tumore del colon-retto era aumentato nei pazienti con sclerosi multipla che avevano assunto Mitoxantrone ( Novantrone ). E’stato riscontrato che il Mitoxantrone, un immunosoppressore, può aumentare in … Leggi

Vaccinazione nei pazienti con sclerosi multipla trattati con Fingolimod

È stata valutata la risposta immunitaria nei pazienti affetti da sclerosi multipla, trattati con Fingolimod ( Gilenya ), contro gli antigeni di vaccino antinfluenzale ( per testare le risposte nei confronti di nuovi antigeni previsti nei pazienti … Leggi

Sclerosi multipla Newsletter

ALERT Sclerosi multipla !
TOP News / A cura di Alessandro Rasman
La microscopia elettronica rivela l’esistenza della CCSVI, che è certamente una patologia vascolare indipendente dalla sclerosi multipla.  Il problema ? Disporre di una tecnica di imaging in grado di rilevare la CCSVI correttamente

Mancanza di cellule endoteliali negli ostacoli endoluminali della vena giugulare interna, un’ulteriore anomalia riscontrata in corso di insufficienza venosa cronica cerebrospinale

Difetti endoluminali, come le membrane, lembi immobili delle valvole e setti, sono stati descritti nella vena giugulare interna ( IJV ). Gli ostacoli venosi endoluminali possono colpire praticamente q …
***
C’è una correlazione ben stabilita tra l’atrofia della materia grigia profonda e la disfunzione cognitiva nella sclerosi multipla. Tuttavia, la causa di questi segni di neurodegenerazione è poco cono …
Altre News

Esiti di gravidanza nel Programma di sviluppo clinico di Fingolimod nella sclerosi multipla

Sono stati riportati gli esiti di gravidanze che si sono verificati durante il Programma di sviluppo clinico di Fingolimod ( Gilenya ) negli studi clinici di fase II, fase III e di fase IV ( con esten …

Sicurezza ed efficacia di Ofatumumab nella sclerosi multipla recidivante-remittente

E’ stata esaminata la sicurezza e l’efficacia dell’anticorpo monoclonale umano CD20 Ofatumumab ( Arzerra ) nella sclerosi multipla recidivante-remittente. In uno studio randomizzato, in doppio ciec …


Focus On: Natalizumab

Sclerosi multipla: attività di malattia dopo interruzione di Natalizumab

RESTORE è uno studio randomizzato, esplorativo, parzialmente controllato con placebo che ha valutato l’attività di malattia nella sclerosi multipla durante un’interruzione di 24 settimane del trattame …

Natalizumab nella sclerosi multipla progressiva

Natalizumab ( Tysabri ) inibisce la migrazione delle cellule immunitarie sistemiche al sistema nervoso centrale, e può essere utile nella sclerosi multipla progressiva. Sono stati esaminati gli effe …
Novità in Farmacoterapia 

Daclizumab HYP versus Avonex nella sclerosi multipla recidivante-remittente

Biogen Idec e AbbVie hanno presentato i risultati dello studio di fase III, DECIDE, che ha valutato l’uso di Daclizumab alto rendimento ( DAC HYP ) per via sottocutanea versus Interferone beta-1a ( IF …leggi Articolo

Fingolimod riduce la perdita annua del volume cerebrale nei pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente

I risultati combinati di due studi hanno mostrato che Fingolimod ( Gilenya ) può rallentare la perdita annua di volume cerebrale nei pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente. Dallo studi …leggi Articolo
MediExplorer: motore di ricerca EASY & FAST

Aumento del rischio di sclerosi multipla tra le donne con emicrania

Lo studio prospettico Nurses’ Health Study II ( NHS-II ), che ha arruolato più di 116.000 infermiere, ha offerto un’occasione unica per verificare l’ipotesi relativa all’associazione tra emicrania e sclerosi multipla e per esaminare gli … Leggi

I pazienti con sclerosi multipla presentano un minor rischio di cancro

Sembra che i pazienti con sclerosi multipla abbiano un più basso rischio di cancro, secondo quanto emerge da uno studio condotto da ricercatori della University of British Columbia e Vancouver Coastal Health.Lo studio è il primo a … Leggi

Gli Acidi grassi omega-3 non appaiono essere utili nella sclerosi multipla

Alcuni pazienti affetti da sclerosi multipla assumono o hanno provato integratori a base di Acidi grassi omega-3 per controllare la malattia, perché si ritiene che gli acidi grassi essenziali abbiano effetti antinfiammatori e neuroprotettivi … Leggi

Sclerosi multipla Newsletter

ALERT Sclerosi multipla !
Top News / Trapianto di cellule staminali

Cellule staminali per il trattamento dei pazienti con sclerosi multipla secondaria progressiva

Uno studio clinico di fase 2 ha messo a confronto il trapianto autologo di cellule staminali ematopoietiche ( AHSCT ) e il Mitoxantrone ( Novantrone ) nel trattamento di pazienti con sclerosi multipla …

Terapie sperimentali

Un passo verso il trattamento della sclerosi multipla ? Un anti-Lingo-1 ripristina la mielina nella neurite ottica acuta

Sono stati pubblicati i risultati dello studio di fase 2 AON ( acute optic neuritis ) RENEW. Lo studio ha valutato un anti-LINGO-1, un farmaco che ripristina la mielina. I risultati dello studio ha …

Speciale CCSVI – A cura di Alessandro Rasman

Micro-depositi di calcio nelle malformazioni venose tronculari a livello delle giugulari rivelate da tecniche XRF con luce di sincrotrone

E’ stato dimostrato che la vena giugulare interna può presentare anomalie classificate come malformazioni venose tronculari ( TVM ). La ricerca di eventuali anomalie morfologiche e biochimiche a li …

Il tempo della circolazione cerebrale è prolungato e non si correla con la scala EDSS nella sclerosi multipla

La letteratura ha indicato che i pazienti con sclerosi multipla sono interessati a cambiamenti nella circolazione a livello cerebrale. Ricercatori dell’Ospedale universitario Santa Maria alle Scotte …

News

Il trattamento con Fampridina SR ha effetti significativi su diversi domini, tra cui la parte superiore e inferiore del corpo e la funzione cognitiva

Uno studio ha valutato l’effetto della Fampridina a lento rilascio ( SR ) ( Fampyra ) su più misure di esito, e ha confrontato la responsività ai test SSST ( Step Test Six Spot ) e T25FW ( Timed 25 F …

Sclerosi multipla: l’espressione di miRNA a livello sierico è un possibile marcatore di rischio per la leucoencefalopatia multifocale progressiva associata a Natalizumab

Natalizumab ( Tysabri ) ha dimostrato di essere efficace nel ridurre le recidive di sclerosi multipla e la progressione della disabilità; tuttavia, il farmaco è risultato associato a un aumentato risc …

FarmaExplorer: il Motore di ricerca sui farmaci per i Medici

Efficacia del Peginterferone beta-1a nella sclerosi multipla recidivante-remittente dopo 48 settimane di trattamento

Lo studio di fase III ADVANCE ha valutato la sicurezza e l’efficacia del Peginterferone beta-1a ( Plegridy ), somministrato per via sottocutanea alla dose di 125 mcg una volta ogni due o quattro settimane, rispetto al placebo, nel trattamento … Leggi

Effetti della Cannabis sulle capacità cognitive nei pazienti con sclerosi multipla

Sono stati determinati i correlati funzionali e strutturali di neuroimaging di disfunzioni cognitive associate con l’uso di Cannabis nella sclerosi multipla. In uno studio trasversale, 20 soggetti con sclerosi multipla che fumavano Cannabis e 19 … Leggi

Sclerosi multipla recidivante: RPC1063, un modulatore del recettore S1P, sembra avere una bassa incidenza di reazioni avverse a livello cardiaco

I risultati di uno studio di fase II, RADIANCE, riguardo al farmaco sperimentale, RPC1063, per il trattamento della sclerosi multipla recidivante dotato dello stesso meccanismo di Fingolimod ( Gilenya ) sono stati presentati al Congresso annuale … Leggi

Alemtuzumab: mantenimento dell’effetto in più di due terzi dei pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente a 4 anni

I risultati intermedi del secondo anno dello studio di estensione di Alemtuzumab ( Lemtrada ) per la sclerosi multipla sono stati presentati al Meeting ECTRIMS ( European Committee for Research and Treatment in Multiple Sclerosis ). In questa … Leggi

Sclerosi multipla: test basato sulla L-selectina per identificare i pazienti a rischio di leucoencefalopatia multifocale progressiva con Natalizumab

Un nuovo test sembra essere in grado di stratificare i pazienti con sclerosi multipla a rischio di leucoencefalopatia multifocale progressiva ( PML ), mentre sono in trattamento con Natalizumab ( Tysabri ). Il test si basa sull’evidenza che i … Leggi

Effetto del Alfacalcidolo sulla fatica nei pazienti con sclerosi multipla

Uno studio ha valutato l’effetto di un analogo della vitamina D, Alfacalcidolo, sulla fatigue nella sclerosi multipla. La fatica è uno dei sintomi più comuni e invalidanti della sclerosi multipla, non responder in modo efficace alle attuali … Leggi

Sclerosi multipla Newsletter

ALERT Sclerosi multipla !
Top News / Scoperto un collegamento tra cervello e sistema linfatico. Un riconoscimento all’intuizione di Paolo Zamboni dell’Università di Ferrara.
La scoperta pubblicata su Nature è stata definita sensazionale e potrebbe portare a cure efficaci per la sclerosi multipla, ma anche per l’Alzheimer

Vasi linfatici del sistema nervoso centrale: caratteristiche strutturali e funzionali

Una delle caratteristiche del sistema nervoso centrale è la mancanza di un sistema di drenaggio linfatico classico. Anche se è oramai accettato che il sistema nervoso centrale sia sottoposto in modo …

Collegamento tra cervello e sistema linfatico

In uno studio pubblicato su The Journal of Experimental Medicine, ricercatori che svolgono la propria attività presso il Research Institute Wihuri e l’Università di Helsinki, hanno riportato una scope …

L’intuizione di Zamboni: insufficienza venosa cronica cerebrospinale nella sclerosi multipla

L’intuizione di Zamboni: correlazione tra sistema vascolare e sclerosi multipla
Paolo Zamboni, chirurgo vascolare dell’Università di Ferrara, è convinto che almeno una parte dei sintomi della sclerosi multipla possano dipendere dal circolo venoso alterato dalla insufficienza venosa cronica cerebrospinale ( CCSVI ) e che

News

Vaccinazione nei pazienti con sclerosi multipla trattati con Fingolimod

È stata valutata la risposta immunitaria nei pazienti affetti da sclerosi multipla, trattati con Fingolimod ( Gilenya ), contro gli antigeni di vaccino antinfluenzale ( per testare le risposte nei con …

Sclerosi multipla: Tysabri e leucoencefalopatia multifocale progressiva. Avviata la revisione

L’EMA ( European Medicines Agency ) ha iniziato una revisione del prodotto medicinale Tysabri ( Natalizumab ) impiegato nel trattamento della sclerosi multipla. Lo scopo di questa revisione è quell…

Un nuovo approccio nella gestione della sclerosi multipla progressiva: Biotina ad alto dosaggio

Alte dosi di Biotina nella sclerosi multipla progressiva cronica

Nessun farmaco è stato trovato avere un impatto sulla sclerosi multipla progressiva ( SM ). La Biotina è una vitamina che agisce da coenzima per le carbossilasi coinvolte in fasi chiave del metabolism …

APPROFONDIMENTI

Primary and secondary progressive multiple sclerosis: high doses of Biotin may impact progression and improve clinical sequelae

Biotin, used at high dose, has some impact on disease progression and permanent disability in patients with progressive multiple sclerosis. Overall, 21/23 patients ( 91.3% ) exhibited some qualitative …

High doses of Biotin in patients with primary and secondary progressive multiple sclerosis

Twenty-three patients aged from 26 to 75 years ( mean=52.8 years ) were treated with high doses of Biotin from 2 to 36 months ( mean treatment׳s duration=9.2 months ). Fourteen patients suffered fro …

Biotin, a therapeutic approach for multiple sclerosis

In 85% of cases, multiple sclerosis ( MS ) initially evolves through relapses that resolve completely or incompletely ( relapsing-remitting multiple sclerosis or RRMS ). However, in about 50% of cas …

 

Neurologia Newsletter di Aggiornamento

ALERT Neurologia !
Dispositivi medici in Neurologia: emicrania e epilessia

Cefaly: efficace trattamento non-farmacologico per i pazienti con emicrania

Sono stati pubblicati i risultati dello studio clinico PREMICE ( PREvention of MIgraine using the STS Cefaly ) sulla efficacia e sulla sicurezza di Cefaly, un dispositivo medico per la prevenzione della emicrania.Dal terzo mese di trattamento, una differenza statisticamente significativa è stata osservata nella percentuale di responder nel gruppo Cefaly, rispetto al gru […]

NeuroPace RNS System, un dispositivo per la riduzione delle crisi epilettiche

Un dispositivo neurologico sotto esame da parte della Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ), ha contribuito a ridurre l’incidenza di crisi epilettiche, pur non au …
Ictus

Confronto tra Apixaban e Warfarin in pazienti con fibrillazione atriale e precedente ictus o attacco ischemico transitorio

Nello studio ARISTOTLE, il tasso di ictus o embolia sistemica è risultato ridotto con Apixaban ( Eliquis ), rispetto a Warfarin ( Couamdin ) nei pazienti con fibrillazione atriale.Pazienti con …
Poliradiculoneuropatia demielinizzante

Somministrazione per via endovenosa di Immunoglobulina versus Metilprednisolone per la poliradiculoneuropatia demielinizzante infiammatoria cronica

Le somministrazioni intravenose di Immunoglobulina ( IgIV ) e corticosteroidi sono efficaci come trattamento iniziale in pazienti con poliradiculoneuropatia demielinizzante infiammatoria cronica, ma s …
Malattia di Parkinson

FDA: Pramipexolo, un farmaco per il Parkinson, potrebbe essere associato a rischio di scompenso cardiaco

La Food and Drug Administration ( FDA ) ha informato gli operatori sanitari in merito a un possibile maggior rischio di scompenso cardiaco con l’uso di Pramipexolo, un farmaco impiegato per trattare i …
Sclerosi multipla

L’Interferone beta non ritarda la progressione della sclerosi multipla

In uno studio clinico, l’Interferone beta, il farmaco più ampiamente prescritto nel trattamento della sclerosi multipla, non ha mostrato alcun effetto nel ritardare la progressione della …

Sclerosi multipla: il Dimetilfumarato riduce le recidive, ma non la progressione della malattia

Un farmaco sperimentale per la sclerosi multipla, Dimetilfumarato ( anche noto come BG-12 ), ha dimostrato di essere efficace nel prevenire le recidive di malattia in due nuovi studi.Due studi di fase …
Sclerosi tuberosa

Everolimus altera la diffusione della materia bianca nella sclerosi tuberosa complessa

È stata condotta l’analisi del tensore di diffusione ( DTI ) su pazienti affetti da sclerosi tuberosa complessa per studiare possibili modifiche nel normale aspetto della sostanza bianca dopo i … 

Sclerosi multipla Newsletter di Aggiornamento

ALERT Sclerosi multipla !
Novità in Terapia

Parere positivo del Comitato scientifico di EMA su Tecfidera, un farmaco per la sclerosi multipla recidivante-remittente

Il Comitato per i medicinali per uso umano ( CHMP ) dell’European Medicines Agency ( EMA ) ha adottato un parere positivo, raccomandando il rilascio dell’autorizzazione all’immissione in commercio del medicinale Tecfidera 120 mg e 240 mg, capsule rigide gastroresistenti, destinato al trattamento dei pazienti adulti con sclerosi multipla recidivante-remittente.Il principi […]

Sclerosi multipla recidivante-remittente: l’FDA ha approvato Tecfidera

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Tecfidera ( Dimetilfumarato ) capsule per il trattamento degli adulti con forme recidivanti di sclerosi multipla. La sclerosi multipla è una m …
Controversie
Aubagio ( Teriflunomide ) è un derivato della Leflunomide ( Arava ), un farmaco che trova impiego nella artrite reumatoide. Il CHMP pur esprimendo un parere positivo riguardo all’approvazione di Aubagio, non considera Aubagio una nuova sostanza attiva. 
Negli Stati Uniti dove il farmaco è stato approvato, nella scheda tecnica di Aubagio è presente un Black Box Warning ( avvertenza massima ) riguardo al rischio di grave epatotossicità. La Leflunomide è, infatti, un farmaco associato a gravi eventi avversi epatici ad esito talora fatale.

Opinione positiva del CHMP su Aubagio: trattamento per os della sclerosi multipla recidivante-remittente

Genzyme, una società del Gruppo Sanofi, ha annunciato che il Comitato per i medicinali per uso umano ( CHMP ) dell’Agenzia Europea dei Medicinali ( EMA ) ha emesso un parere positivo per quanto riguarda l’approvazione di Aubagio ( Teriflunomide ), un farmaco somministrato per os una volta al giorno, nel trattamento dei pazienti adulti affetti da sclerosi multipla recidivante-remitt […]

Approfondimento su Leflunomide

Leflunomide: gravi reazioni avverse e casi fatali

La Leflunomide ( Arava ) è un immunomodulatore DMARD ( disease-modifyng antirheumatic drug ), indicato nel trattamento dell’artrite reumatoide negli adulti. Poiché la Leflunomide ha un metabolita atti …

Grave epatotossicità con Leflunomide, un farmaco per il trattamento dell’artrite reumatoide

Aventis in accordo con l’FDA ha inviato una lettera Dear Healthcare Professional ai medici Usa per informarli di importanti aggiornamenti riguardo al farmaco Leflunomide ( Arava ). La Leflunomid …

Neuropatia periferica nei pazienti trattati con Leflunomide

La Leflunomide ( Arava ) è un farmaco impiegato nel trattamento dell’artrite reumatoide.Ricercatori del CDER / Drug Safety dell’FDA negli Usa, hanno analizzato le caratteristiche cl …

La Leflunomide può causare malattia polmonare interstiziale

Leflunomide ( Arava ) è un farmaco antireumatico modificante la malattia ( DMARD ), impiegato nel trattamento dell’artrite reumatoide. Su Internal Medical Journal sono stati pubblicati 14 …
Insufficienza venosa cronica cerebrospinale ( CCSVI ) ( Alessandro Rasman )

Angioplastica percutanea delle vene giugulari interne ed azygos in pazienti con insufficienza venosa cronica cerebrospinale e sclerosi multipla

E’ stata valutata la sicurezza del trattamento endovascolare per la insufficienza venosa cronica cerebrospinale ( CCSVI ) nei pazienti con sclerosi multipla. Sono stati sottoposti ad angioplastica …

Cambiamenti delle dinamiche cinetiche del liquido cerebrospinale nei pazienti con sclerosi multipla trattati con angioplastica transluminale percutanea

Sono state studiate le caratteristiche della portata e velocità del liquido cerebrospinale ( CSF ) mediante cine immagini a contrasto di fase nei pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente …

Ecodoppler del collo per valutare la insufficienza venosa cronica cerebrospinale nei pazienti con sclerosi multipla

Recenti studi clinici hanno indicato una relazione tra la sclerosi multipla e la presenza di alterazioni patologiche delle vene giugulari, vertebrali e azygos che si traducono in un anormale deflusso … 

Neurologia Newsletter di Aggiornamento

ALERT Neurologia !

Top News / Ictus

Il farmaco per la sclerosi multipla Natalizumab sembra migliorare gli esiti clinici dopo ictus ischemico acuto

Il trattamento con Natalizumab ( Tysabri ) può contribuire a migliorare gli esiti clinici dopo l’ictus. Il farmaco utilizzato nella sclerosi multipla riduce l’infiammazione cerebrale acuta, facendo ip …

Top News / Sclerosi multipla

I farmaci per il diabete Metformina e Pioglitazone riducono l’infiammazione nei pazienti con sclerosi multipla e sindrome metabolica

I farmaci per il diabete, Metformina e Pioglitazone, sembrano avere effetti antinfiammatori benefici nei pazienti con sclerosi multipla e sindrome metabolica. L’incidenza della sclerosi multipla e …

Neurite ottica nei pazienti con sclerosi multipla: effetti neuroprotettivi dalla Fenitoina, un farmaco antiepilettico

La Fenitoina ( Dintoina ), un farmaco per l’epilessia, può esercitare effetti neuroprotettivi nella neurite ottica, comunemente osservata nei pazienti con sclerosi multipla. Nello studio di fase 2, …

Farmacovigilanza

Gilenya, un farmaco per la sclerosi multipla recidivante-remittente: nuove raccomandazioni per minimizzare i rischi di una rara infezione cerebrale e un tipo di tumore della pelle

L’EMA ( European Medicines Agency ) ha emanato nuove raccomandazioni per medici e pazienti sui potenziali rischi correlati all’effetto immunosoppressivo della sclerosi multipla del medicinale Gilenya …

Raccomandazioni EMA per minimizzare il rischio di leucoencefalopatia multifocale progressiva con Tysabri: più frequenti scansioni RM per i pazienti a più alto rischio

L’EMA ( European Medicines Agency ) ha completato la revisione sul rischio conosciuto di leucoencefalopatia multifocale progressiva ( PML ) con l’uso del medicinale per la sclerosi multipla Tysabri ( …

FDA: Designazione di Farmaco Orfano

MEDI-551 ha ottenuto dall’FDA lo stato di farmaco orfano per la neuromielite ottica

L’Autorità regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ), ha assegnato lo status di farmaco orfano a MEDI-551 come trattamento dei pazienti con neuromielite ottica ( NMO ), così …

FDA: approvato il farmaco antiepilettico Briviact

Epilessia: l’FDA ha approvato Briviact per le crisi a esordio parziale

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Briviact ( Brivaracetam ) come terapia aggiuntiva ad altri farmaci nel trattamento degli attacchi parziali in pazienti di 16 anni o età superiore co …